Manca ormai davvero poco all'inizio dei lavori per il rilancio del comparto impiantistico locale. Alcune opere sono già appaltate: un risultato importantissimo e da tanto tempo atteso; nonostante ciò, qualche passo importante deve ancora essere fatto

“Sul versante operativo e delle autorizzazioni – spiega il presidente Roberto Pradel - come Comunità abbiamo lavorato per accompagnare queste ultime fasi e ora si attende solo lo stacco formale della concessione finale. Un percorso a tappe forzate che ha visto in prima linea anche l'Assessore al Turismo Michele Dallapiccola e naturalmente Trentino Sviluppo”.

Tempo fa è stata sottoscritta e condivisa una “lettera di intesa” per permettere la ricapitalizzazione di Partecipazioni Territoriali attraverso l'apporto di nuovi capitali per buona parte di Trentino Sviluppo.

“Imprese e Territorio – aggiunge Pradel - si è trasformata da società consortile in srl aprendosi all'azionariato. Molti privati hanno già dato la loro disponibilità economica a sostegno di questa operazione, 'tecnicamente adeguata', ed è stato raggiunto il minimo di capitale privato necessario come prerequisito per l'intervento finanziario sul “Sistema Primiero” da parte di Trentino Sviluppo, a fronte di un piano aziendale sostenibile.

Mentre si stanno definendo in questi giorni gli ultimi passaggi tecnico/economici dell'operazione, la Conferenza dei Sindaci, riunita lunedi 20 giugno, si è espressa nuovamente all'unanimità a favore di un progetto di sviluppo pluriennale, sulla traccia del “protocollo sottoscritto” che velocizzi al meglio la messa in rete dell'intero sistema sciistico Tognola-Ces-Colverde-Rolle, integrando al massimo anche il settore impiantistico di Passo Rolle”.

Analogo auspicio è stato quello che tutto il mondo privato si coalizzi nella condivisione del piano di sviluppo guardando con attenzione da subito ad ottimizzare la gestione tecnica e perfezionare quella di marketing.

Articolo pubblicato il 24/06/2016