Quasi 18 milioni di euro per progetti di sviluppo rurale ideati e condivisi a livello locale con l’intento di rivitalizzare il territorio, creare occupazione e migliorare le condizioni generali di vita delle aree rurali. E’ quanto prevede la Misura 19 – Sostegno allo sviluppo locale Leader. La Giunta provinciale – su proposta dell’assessore Michele Dallapiccola – ha approvato le graduatorie delle strategie di sviluppo locale di tipo partecipativo relative alla due macroaree in cui è suddiviso il Trentino.

Complessivamente, le risorse assegnate alla misura Leader per la programmazione 2014-2020, ammontano ad euro 17.788.000. "Il progetto Leader rappresenta una grande opportunità – ha evidenziato l’assessore provinciale Michele Dallapiccola – quale iniziativa di sviluppo locale di tipo partecipativo, capace di mettere in campo un processo integrato, concepito per coinvolgere e dotare di risorse e poteri adeguati le comunità locali, affinché possano sostenere lo sviluppo del proprio territorio".

La Macroarea 1

comprende la Comunità di Primiero, la Comunità Valsugana e Tesino, la Comunità Alta Valsugana e Bersntol e la Comunità Altipiani Cimbri.

La Macroarea 2 

comprende la Comunità della Valle dei Laghi, la Comunità Rotaliana-Konigsberg e la Comunità Valle di Cembra.

Articolo pubblicato il 09/09/2016