A partire dal primo gennaio 2017 non sarà più l’Associazione traME e TErra ad avere l’incarico da parte della Provincia Autonoma di Trento per la gestione dell’accoglienza dei richiedenti asilo a Primiero, ma la Croce rossa - Gruppo di Canal San Bovo

La decisione da parte dell’Associazione di non rinnovare la convenzione - viene spiegato in una nota diffusa da traME e TErra - è sorta in seguito a dei cambiamenti interni al proprio organico che avrebbero reso difficoltoso un adeguato adempimento ai compiti richiesti.

La presenza dei richiedenti asilo in Valle è tuttavia confermata: a ricevere l’incarico della gestione dell’accoglienza è il Comitato Provinciale della Croce Rossa Italiana, con due operatori dell’unità territoriale di Canal San Bovo. L’Associazione traME e TErra, che dal 2008 si occupa di promuovere e facilitare la relazione tra le diverse culture che compongono il tessuto della nostra comunità, intende tuttavia continuare ad attivare percorsi e iniziative che lavorino in questa direzione coinvolgendo inevitabilmente anche i migranti ospitati.

Questo del resto era uno dei compiti affidati dalla Provincia all’Associazione durante i 18 mesi di incarico: tra le attività avviate in tale periodo vi sono la partecipazione da parte dei richiedenti asilo a manifestazioni e eventi locali; diverse iniziative di volontariato presso enti e associazioni del territorio; l’attivazione di progetti formativi finalizzati all’acquisizione di competenze chiave per l’inserimento lavorativo. A tutto ciò si sono aggiunte attività più propriamente ricreative che hanno avuto però una valenza significativa per quanto riguarda l’instaurarsi di relazioni personali tra migranti e locali.

Un esempio è il progetto “Aggiungi un posto a tavola (o anche due)”, sorto in seno al Focus Group Immigrazione, con cui si invitano i Primierotti ad aprire le loro case per condividere un pranzo, una cena o una merenda con una o più delle ragazze rifugiate ospitate in Valle, per poterle conoscere direttamente e far loro passare un momento in famiglia.

Questa iniziativa viene riproposta anche per il 2017: chi volesse aderire può contattare l’Associazione traME e TErra telefonando al 328 2421955 o scrivendo a trameeterra@gmail.com che provvederà ad organizzare al meglio gli incontri in base alle esigenze delle famiglie e delle ragazze. Per altre iniziative o per maggiori informazioni riguardo al progetto di accoglienza è possibile invece contattare la Croce Rossa scrivendo a primiero@critrentino.it

Articolo pubblicato il 17/02/2017