Principale novità riguardanti il cittadino e il professionista

Circolazione stradale nel periodo invernale

-

Dal 15 novembre al 15 aprile di ogni anno tutti i veicoli a motore che circolano sulle strade statali e provinciali, esterne ai centri abitati, devono essere muniti di pneumatici invernali o avere a bordo mezzi antisdrucciolevoli idonei alla marcia su neve e ghiaccio. Sono esclusi dall'obbligo i mezzi di trasporto pubblico urbano, i ciclomotori a due ruote e i motocicli.

Tutti i veicoli a motore che circolano sulle strade suindicate, in concomitanza e/o a seguito del verificarsi di precipitazioni nevose o formazioni di ghiaccio e fino a cessata esigenza (quindi anche al di fuori del periodo 15 novembre - 15 aprile), devono essere muniti di mezzi antisdrucciolevoli montati o di pneumatici invernali. I ciclomotori a due ruote e i motocicli possono circolare solo in assenza di neve o ghiaccio sulla strada e/o di fenomeni nevosi in atto.

(ordinanza PAT 588213/2013)

Cambio toponomastica

Dal 1 gennaio 2016, con il nuovo Comune di Primiero San Martino di Castrozza, l'attuale via Scopoli di Fiera di Primiero sarà denominata Via Montegrappa.

Delibera di Giunta Comunale n. 90/2015 di Fiera di Primiero e relativo allegato.

Abolito obbligo di esposizione contrassegno RCA

-

.

Dal 15 ottobre 2015 non c'è più l'obbligo di esporre nella parte anteriore del veicolo il contrassegno assicurativo.

Si ricorda che continua ad esserci l'obbligo di aver con se, durante la circolazione, il certificato di assicurazione.

.

Circolazione stradale - Contrassegno invalidi

-

.

Entro il 15 settembre 2015 il contrassegno invalidi "Arancione" dovrà essere sostituito con quello comunitario di colore azzurro.

.

.

Vendita dei loro prodotti su aree private esterne a quelle di produzione

-

Dopo che il Servizio Commercio e Cooperazione della Provincia Autonoma di Trento con nota del 21/11/2014 aveva confermato l'orientamento ministeriale secondo il quale, a seguito delle ultime modifiche legislative, per gli imprenditori agricoli (coltivatori diretti) non era più possibile vendere i loro prodotti su aree private esterne al fondo di produzione, arriva un nuovo orientamento ministeriale.

Con nota 3334 del 7 agosto 2015,  il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, rivendicando la propria competenza, smentisce quanto affermato dal Mise e recepito dalla PAT.