Nel giugno 2007 i Comuni di Primiero incaricavano il Settore tecnico della Comunità di predisporre, su base unitaria e omogenea, le varianti ai rispettivi Piani Regolatori Generali per la conservazione e valorizzazione del Patrimonio Edilizio Montano delle baite.

Le baite sono degli edifici rurali sorti, a supporto delle attività agricole di allevamento tradizionali, negli ambiti prativi di mezza costa (i masi), a metà strada tra gli insediamenti di fondovalle e le malghe. Si tratta di un patrimonio edilizio corale e unitario che, formatosi nel corso di almeno 5 secoli, costituisce una sorta di monumento diffuso: un valore distintivo e condiviso del nostro territorio.

Proprio questo valore ha giustificato un impegnativo lavoro d'indagine, studio e progettazione che ha portato, con tempi molto diversificati, all'approvazione da parte della Provincia di Trento delle varianti ai Piani Regolatori. Perciò ora i Comuni di Canal San Bovo, Imèr, Mezzano, Siror, Tonadico e Transacqua sono dotati di una specifica normativa a tutela delle baite e delle loro pertinenze.

Ciascun Piano Regolatore è oggi (ottobre 2015) integrato da questi elaborati specifici:

  1. Schede delle singole baite che recano l'indicazione delle possibilità d'intervento e delle destinazioni d'uso ammesse;
  2. Cartografia che individua puntualmente ciascun edificio;
  3. Norme tecniche di intervento che dettano le regole generali per il riuso delle baite;
  4. Linee guida per gli interventi ammessi per usi produttivi diretti del suolo e degli edifici;
  5. Manuale tipologico che definisce le indicazioni specifiche per gli interventi edilizi e sulle pertinenze delle baite;
  6. Relazione illustrativa della variante.

Pur concepiti in maniera unitaria, in fase di approvazione finale, questi elaborati sono stati tutti (tranne il Manuale tipologico) oggetto di specifiche puntuali variazioni. Per consultarne la versione ufficiale vigente è quindi necessario rivolgersi al Comune in cui ricade l'edificio oggetto d'interesse.

Il Manuale tipologico è uno strumento descrittivo che accompagna nella corretta lettura dell'edificio e delle sue pertinenze, nonché nell'individuazione precisa e puntuale degli interventi da attuare. Strutturato per diverse scale di letture, riferisce ogni edificio al processo tipologico unitario che ha prodotto il patrimonio delle baite.

Chi vuole saperne di più, può scaricare qui sia il Manuale tipologico in versione pdf navigabile, sia un approfondimento sull'argomento.

Capire per intervenire - il manuale

Capire per intervenire - il manuale

Relazione Illustrativa

Il Manuale Tipologico

Settore tecnico della Comunità di Primiero - Manuale tipologico delle baite

Articolo pubblicato il 03/11/2015 , ultima modifica il 27/11/2015